Walking, per camminare bene e perdere peso


[facebook_ilike]

Imparare a camminare come si deve. E contemporaneamente dimagrire. Ecco gli obiettivi del walking, la nuova disciplina aerobica che insegna a muoversi bene e a perdere peso. Un’ora di walking, infatti permette di consumare da 300 a 500 calorie, a seconda del percorso scelto.

L’esercizio consiste nel passeggiare ad un’andatura costante e con una postura perfetta e si suddivide in due specialità, dette l’una health walking, che ha lo scopo di migliorare il funzionamento dell’apparato cardiocircolatorio con un esercizio articolare migliore e non appesantito, e l’altra fit walking, che altro non è che lo stadio successivo, caratterizzato da un ritmo più veloce ed intenso.

Ma come deve essere questa postura, che è alla base di questa disciplina? Per capire come muoversi, basterà mettersi davanti allo specchio e provare a camminare sul posto; si noteranno, ad esempio, la testa e le spalle inclinate in avanti, i piedi che vanno verso fuori, le braccia ciondoloni.

Il primo passo verso il walking è proprio correggere questa postura sbagliata, cercando di memorizzare quella giusta e ripeterla durante l’esercizio. Inoltre, anche il passo va studiato allo specchio; deve essere quello che vi è più congeniale, che si addice alla postura giusta e non vi affatica.

In pratica
Posizionate la testa eretta, imitando le principesse con il libro sulla testa al posto della corona; ponetela tra le spalle dritte ed in linea con la spina dorsale. Mettete le spalle all’indietro appiattendo la pancia (“pancia in dentro e petto in fuori” diceva un vecchio adagio militare), così le braccia potranno oscillare liberamente. In questa posizione, la schiena potrà scaricare il peso del corpo più facilmente. Contraete i glutei facendo attenzione che le ginocchia siano dritte senza sporgere verso l’esterno. Pronti? Via!

Via Pagine Mediche

Foto via Regina  Nuzzo

Giornalista, editore, smanettona senior, counselor (diplomanda).

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.