La dieta mediterranea 'antidoto' ai tumori


Il 35% dei tumori deriva da un’errata alimentazione. Si tratta di una percentuale ‘da brivido’, considerando che in Italia ogni giorno si registrano più di 700 casi di cancro. Ed è proprio partendo dalla ‘buona tavola’ che la Lega italiana per la lotta ai tumori (Lilt) promuove la settimana nazionale per la prevenzione oncologica, in programma dal 21 al 30 marzo 2008. Nelle principali piazze italiane, anche quest’anno, i volontari Lilt in cambio di un contributo consegneranno bottiglie di olio extravergine di olio di oliva, rigorosamente certificato e di produzione italiana, insieme all’opuscolo informativo per un’efficace lotta ai tumori. Testimonial d’eccezione il grande ‘Albertone’ nazionale.

Il fotogramma di una delle più famose pellicole del cinema italiano verrà infatti prestato all’iniziativa: l’attacco al ‘maccherone’ di Sordi nel film ‘Un americano a Roma’. Nella scena in questione Sordi tenta di essere a tutti i costi a stelle e strisce, ma non può che capitolare davanti alla cucina tricolore: “questa è roba che magnano l’americani – recita – ammazza che zozzeria”. Cinquantaquattro anni dopo, nelle piazze gli italiani vengono invitati a consumare l’olio extravergine d’oliva e a scegliere la dieta mediterranea, la stessa che la scorsa settimana è stata candidata a patrimonio culturale immateriale dell’Unesco. Oltre a ricevere l’olio di oliva nelle principali piazze del Belpaese da venerdì 28 a domenica 30 marzo, la settimana nazionale per la prevenzione sarà l’occasione per effettuare visite mediche di controllo in oltre 350 ambulatori Lilt dal 21 al 30 marzo 2008.

“Dovremmo riflettere molto – sottolinea Francesco Schittulli, presidente nazionale Lilt – sul fatto che un’errata alimentazione è responsabile del 35% dei tumori, soprattutto considerando quanto sia in realtà facile seguire un regime alimentare salutare. Basterebbe rivalorizzare la dieta mediterranea, troppo e sempre più spesso dimenticata, specialmente dai giovanissimi. Frutta fresca e verdura non dovrebbero mai mancare sulla nostra tavola, nel nostro menù quotidiano”. In occasione della settimana nazionale per la prevenzione oncologica, anche il mondo del calcio giocherà la sua partita contro i tumori: le squadre di serie A e serie B, sabato 29 e domenica 30 marzo, entreranno in campo con uno striscione, e la fascia al braccio dei capitani sarà quella della prevenzione. Inoltre, dal 14 al 30 marzo tutti gli italiani potranno inviare un sms al numero 48585. Così doneranno un euro all’iniziativa, siano essi clienti Tim, Vodafone o Wind. Da rete fissa, componendo lo stesso numero, sarà possibile donare 2 euro.

(Adnkronos)

Giornalista, editore, smanettona senior, counselor (diplomanda).

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.