I 10 ‘superfood’ e i loro benefici


Oltre Oceano li chiamano ‘superfood’ ma a parte il nome altisonante questi alimenti non sono altro che i comuni cibi che troviamo quotidianamente al supermercato e che forse già mangiamo. Il loro effetto è sorprendente dalla capacità di abbassare il colesterolo, a quella di ridurre il rischio di malattie cardiovascolari e di proteggere le cellule dall’invecchiamento con il vantaggio però, rispetto ai farmaci,  di non dare alcun effetto collaterale. La lista comprende non solo ortaggi e frutta ma anche cibi più piacevoli come il cioccolato e il .

Vediamo allora quali sono i 10 ‘superfood’ e i loro benefici.

  1. Arance

Sono i flavonoidi i responsabili delle virtù salutari degli agrumi. Questi polifenoli oltre a svolgere un’azione antiossidante, sono antinfiammatori e disintossicanti. Grazie alla presenza di vitamina C riducono il rischio di malattie cardiovascolari e del cancro, non per niente l’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro lo ha scelto come simbolo per la lotta ai tumori.

  1. Broccolo, cavolo, rapa, verza

Tutti gli ortaggi appartenenti a questa famiglia di vegetali ha spiccate proprietà salutari. Molteplici studi concordano che il loro consumo regolare aiuta a prevenire diversi tipi di tumore ed in particolare quelli dell’apparato digerente. Il loro obiettivo è quello di neutralizzare i composti cancerogeni, bloccarne la proliferazione tumorale e addirittura ridurre la dimensione di quelli già sviluppati. Sono i solforati, i componenti responsabili dell’odore pungente, gli elementi che li rendono così importanti ma per preservarne tutte le proprietà è meglio cuocerli a vapore, a microonde o saltarli direttamente in padella.

  1. Fagioli

Sono le varietà con la buccia colorata quelli che contengono maggiori capacità antiossidanti mentre la ricchezza di fibra solubile e insolubile contenuta nei fagioli riduce l’assorbimento di zucchero e di colesterolo. Un piatto di legumi quali le lenticchie nere di Leonforte, i ceci di Valentano o i fagioli di Badda di Polizi facilitano il raggiungimento del senso di sazietà e quindi aiutano ad introdurre meno calorie.

  1. Pomodoro

Non occorre mangiarli crudi per ottenerne le proprietà salutari. Tutti i derivati del pomodoro dalla passata, alla polpa, ai pelati, sono ricchi di licopene, un carotenoide che conferisce al pomodoro il colore rosso. Questo potente antiossidante neutralizza i radicali liberi proteggendo le cellule e il Dna dall’invecchiamento.

  1. Spinaci

Le verdi foglie sono un concentrato di vitamine quali la A, la C e la E ed altre sostanze protettive, inoltre sono abbondanti di folati e di vitamina K. Altri elementi contenuti negli spinaci quali la luteina e la zeaxantina proteggono la retina dalla degenerazione della macula mentre l’acido alfa – lipoico ha spiccate proprietà antiossidanti. Per ottenere maggiori concentrazioni delle sostanze benefiche è bene mangiarli spesso crudi e cotti, sia freschi che surgelati

  1. Mirtilli

Le piccole bacche blu scuro contengono composti fenolici dalle notevoli proprietà antiossidanti ed abbondano di antocianine, sostanze che contrastano la proliferazione tumorale e agiscono come sostanze antinfiammatorie. A renderli estremamente utili sono anche il resveratrolo, un composto contenuto anche nell’uva nera, e la luteina che protegge la retina. Il consumo regolare di mirtilli sotto forma di succo o di frutto sia fresco che surgelato ha mostrato la capacità di rallentare la degenerazione cognitiva, conseguenza della demenza senile e dell’Alzheimer.

  1. Noci

I grassi in essi contenuti sono salutari e proteggono dalle malattie cardiovascolari grazie alla presenza di steroli vegetali mentre altri composti aiutano a ridurre il colesterolo. La presenza di polifenoli donano alle noci un’altissima capacità antiossidante. La noce è uno dei pochi alimenti che contiene acido ellagico, molto attivo contro i composti cancerogeni. Per risolvere il problema calorie basta scegliere tra metà tramezzino con la maionese e 30 grammi di noci.

  1. Pesce azzurro

Acciughe, sardine, sgombri ed aringhe sono pesci ricchi di Omega-3, grassi benefici  essenziali per l’organismo che però non li produce, è quindi necessario introdurli con l’alimentazione. L’assunzione di Omega 3 previene l’insorgenza di malattie cardiovascolari e mentali, migliora l’umore e le capacità cognitiva. Gli Omega 3 sono presenti anche in pesci più grassi come il salmone, lo storione, l’anguilla ed il tonno.

Per preservare le sostanze benefiche presenti nel tè, quali le catechine che hanno un’altissima capacità antiossidante, bisogna berlo senza latte. Consumare regolarmente tè verde o nero aiuta ad abbassare la pressione, riduce il rischio di alcuni tumori e malattie cardiache, inoltre previene la formazione delle carie e protegge la pelle dai danni solari. Per prepararlo in modo efficace bisogna accertarsi che la bustina del tè sia stata in infusione  nell’acqua calda per almeno 5 minuti per consentire il passaggio nell’acqua delle sostanze benefiche.

  1. Cioccolato

E’ buono ma soprattutto fa bene a patto che si consumi un cioccolato fondente che contenga almeno il 70% di cacao. Molteplici ricerche concordano che il cioccolato abbassa la pressione sanguigna e migliora la circolazione del sangue contribuendo così al buon funzionamento del sistema cardiovascolare. Le sostanze che garantiscono questo processo sono una classe di polifenoli chiamati flavonoli presenti nel cacao. Essendo un alimento molto calorico è importante non superare la dose di 20 grammi al giorno.

Fonte: DonnaD.it

Giornalista, editore, smanettona senior, counselor (diplomanda).

Lascia un commento