Discipline del benessere e bio-naturali: la nuova legge in Toscana


E’ stata approvata dal consiglio regionale della Toscana una legge sulle discipline del benessere e bio-naturali, con il voto favorevole della maggioranza e quello contrario dei partiti di centrodestra (33 si’, 12 no). Il testo si e’ reso necessario dopo che i pronunciamenti della Corte costituzionale hanno reso di fatto inapplicabile la legge “Discipline del benessere e bio-naturali” approvata dal consiglio regionale nel 2005.
In particolare, le novita’ introdotte prevedono il rilascio di un attestato di frequenza al corso di formazione per le discipline del benessere e bio-naturali, delle quali la stessa legge prevede la definizione, il percorso formativo (le relative scuole), gli indici di qualita’, l’organizzazione di un elenco regionale. La consigliera Anna Maria Celesti ha motivato il voto contrario richiamando le ragioni gia’ espresse all’epoca dell’approvazione della legge del 2005: e cioe’ che si va ad incidere su materie – tipi di figure professionali e discipline – che non rientrano nelle competenze delle Regioni bensi’ dello Stato. Trattandosi di percorsi che riguardano al salute dei cittadini, inoltre, sarebbe stato necessario un maggiore approfondimento.
Anche il consigliere Marco Cellai ha ribadito perplessita’ e ambiguita’ rispetto alla legge approvata nel 2005, aggiungendo una sottolineatura circa la singolarita’ dei tempi tecnici di approvazione.

(Agi)

Lascia un commento