Dietetica ayurvedica: i 6 sapori degli alimenti


La dietetica ayurvedica non ha niente a che fare con il nostro modo di considerare l’equilibrio alimentare.
Mentre noi classifichiamo gli alimenti in funzione degli elementi nutritivi che contengono (proteine, lipidi, glucidi), l’Ayurveda li distingue in funzione:

1) della loro qualità

  • Puri, gli alimenti sattvici (frutta e verdura, cereali integrali…) rigenerano e migliorano la salute.
  • Stimolanti, gli alimenti rajasici (carni, formaggi, frutti di mare…) favoriscono l’attività.
  • Ignoranti, gli alimenti tamasici (patatine, hamburger, piatti industriali…) hanno effetti nocivi sulla salute, accentuano l’invecchiamento e influenzano la mente in modo negativo.

2) del loro sapore

  • Dolci
  • acidi
  • salati
  • piccanti

Ognuno dei 6 sapori esistenti ha un’azione particolare sulla salute.

Secondo la medicina ayurvedica, per stare bene bisogna non solo privilegiare un’alimentazione sattvica, ma anche riequilibrare la propria costituzione privilegiando certi sapori.

Gli alimenti sono classificati secondo il sapore (il rasa) che esprimono, ed ogni sapore ha un’azione specifica sull’organismo.

1) Il sapore dolce costruisce i tessuti del corpo e ammorbidisce le mucose.

Dove?

  • Negli zuccheri semplici (frutta, lattosio, zucchero di canna, miele), nei farinacei (cereali, patate), gli oli e i grassi.

2) Il sapore acido calma la sete, stimola e favorisce la circolazione.

Dove?

  • Nei frutti aciduli (agrumi, frutti di bosco, fragole, prugne), nelle verdure acidule (pomodori, spinaci), nel vino, negli alimenti fermentati (yogurt).

3) Il sapore salato è ammorbidente, lassativo, diuretico. Facilita la digestione e rilassa i nervi.

Dove?

  • Nei sali minerali e nei prodotti del mare.

4) Il sapore piccante è stimolante, diuretico, sudorifero, e facilita la digestione.

Dove?

  • Nelle piante aromatiche, nelle spezie, negli alcaloidi (caffè, tè).

5) Il sapore amaro purifica il sangue, pulisce e disintossica l’organismo.

Dove?

  • Nelle piante a foglia verde scuro (tarassaco, ortiche, spinaci), la genziana

6) Il sapore astringente è diuretico e facilita la guarigione della pelle e delle mucose.

Dove?

  • Nel cavolo, negli asparagi, nelle patate, nelle verdure a foglia verde chiaro.

Fonte: AlFemminile

Giornalista, editore, smanettona senior, counselor (diplomanda).

Lascia un commento