Come risparmiare soldi con la spesa alimentare


[facebook_ilike]

Tutti noi abbiamo bisogno di mangiare ma non è necessario spendere una fortuna solo per riempire i nostri stomaci. Un modo per risparmiare è quello di stare attenti a ciò che mangiamo e a come e dove lo facciamo.

A casa

Anzitutto si può provare a mangiare a casa più spesso. Certo, non sempre abbiamo voglia di cucinare o siamo troppo pigri per metterci ogni giorno ai fornelli, ma cosa ci aspettiamo di mangiare se non abbiamo preparato noi stessi le pietanze?
E’ possibile risparmiare denaro acquistando i generi alimentari che siamo soliti mangiare al ristorante.

Bada bene. Non si tratta di rinunciare del tutto ai pasti fuori casa. La rinuncia non è garanzia di successo, anzi, privarsi delle occasioni di divertimento può portare ad atteggiamenti di auto-sabotaggio, vanificando così l’intento di risparmiare denaro e di creare le basi per la libertà finanziaria.
Quindi, puoi continuare ad andare al ristorante, ma invece di ordinare il solito piatto, puoi scegliere qualcosa di diverso che sia leggermente più conveniente.

Fare la spesa

Mangiare in casa invece di mangiare fuori rimane comunque una scelta da preferire, e per questo è necessario fare la spesa più di frequente. Prima di entrare nel negozio, assicurati di avere sempre una lista di quello che ti serve e attieniti a quella. Ancora, per quanto possibile, acquista tutto il necessario una volta alla settimana, perché andare al supermercato più volte nella stessa settimana, invita ad acquistare cose che non erano segnate sulla lista.

Se sei abituato a comprare una certa marca, prova a comprarne una sua concorrente. Potresti scoprire che non solo è più conveniente ma che è altrettanto buona se non addirittura meglio.

Forse anche tu sei fra le persone che mangiano fuori durante l’ora di pranzo quando sono al lavoro. Se sei riuscito a preparare la colazione e la cena, di sicuro potrai anche organizzarti per preparare il pranzo da consumare durante la pausa.

Na tazzulella ‘e cafe’

Lo stesso vale per il caffè. Facciamo due conti approssimativi. Un caffè al giorno per cinque giorni la settimana in capo ad un anno costa circa 250 euro. Una cifra che può essere meglio destinata ad esempio al Conto della Libertà Finanziaria o a quello della Formazione (dài un’occhiata a questo articolo dedicato al Sistema dei Sei Barattoli).

Per non privarsi del piacere di un buon caffè, puoi sempre prepararlo in casa con la moka o con la macchina espresso e metterlo in un thermos per portarlo al lavoro.

Coupon e acquisti on line

Molte aziende stanno promuovendo le vendite, on e off line, con i coupon. E poi ci sono ottime opportunità per fare acquisti alimentari e nello stesso tempo creare un reddito supplementare, come nel caso di Network Alimentare che offre un catalogo di oltre 600 prodotti.

Per concludere…

Disciplina, una corretta pianificazione e uno shopping intelligente sono gli ingredienti essenziali della ricetta per risparmiare sui generi alimentari. E’ una cosa facile? No, ma se si ha la volontà di farlo, è possibile risparmiare diverse centinaia di euro l’anno, da destinare ad usi più proficui. Eker docet 🙂

Giornalista, editore, smanettona senior, counselor (diplomanda).

Lascia un commento